ERGO SUM

giovedì 8 settembre 2016

Con me

Scappo di giorno e ti lascio in casa
non ti porto più con me
il tuo posto è lì, sulla scrivania,
non ti ho dimenticato
ti ho volutamente messo lì
Ripongo  un telefono spento
per evitare
evito, si,
ti sento morire
soffrire
urlare
offendere
annientare
ti sento e l'istinto
(caxxo l'istinto)
mi fa chiudere la comunicazione
sei più duro di un diamante
sei ottuso
irruento
e divento piccola
contro ottanta metri di freddezza
sei pungente
e mi infliggi aculei
uno ad uno
e sanguino
ma non lo vedi
o fingi

R.P.
Roman, 08.09.2016

Post più popolari

Qualcosina su di me!!!

La mia foto
Roma / Sevilla, RM, Italy
(Roma, 08.10.1977)- E’ laureata in Farmacia, presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza". Si affaccia al mondo della poesia sin da piccola, quando scopre i versi di G. Leopardi, G. Ungaretti, E. Montale.

A quindici anni inizia a esprimere i suoi stati d’animo, inquieti e romantici, componendo “Noi come voi”, "Il Silenzio”, "Spiagge", "Penna fra le dita", poesie acerbe e istintive, manifestazioni di quella continua e quotidiana ricerca di equilibrio e amore che tuttora permea le sue opere, nonché espressioni della difficoltà di crescere e di rapportarsi con familiari e amici, con l’amore e l’amicizia, la malinconia e la gioia.

Nel 1995 ha vinto il Premio per la Poesia indetto dalla casa editrice "Libro Italiano" di Messina.

Nell’Antologia “Diglielo al vento – Donna in poesia - Versi al femminile” ha inserito una sua opera “Arco” (Aprile 2011- Ass. Culturale Darmatan – Progetto Flanerí).
Seconda classificata ad un concorso di Poesia inedita organizzata dall'associazione "Insieme Nel Mondo" - Savona (3 sett 2011).

Contattatemi