ERGO SUM

giovedì 7 giugno 2012

Lettera a Vittorio Arrigoni


Oggi 15 Aprile 2011 è stato trovato il corpo senza vita di Vittorio Arrigoni.
Oggi non pensavo ad altro.
Oggi loro ridevano.
Oggi l'Itlaia piange un altro volontario, un altro innocente,
un'altra anima nobile.

Oggi, ieri, domani... quante altre lacrime si verseranno?

Perché si verseranno!!!

Quante madri dovranno piangere ancora e ancora e ancora?
Questo mondo è un bluff.
E' veramente un'assurdità.

Incredibile ed ogni volta rimango impietrita dinanzi a questa crudeltà che
supera ogni limite.

Crudeltà che non ha rivali.

Sento ogni giorno, sempre di più, una lama che penetra dentro il mio cuore e gira gira gira.
E affonda e gira.

Ed il cuore sanguina, sanguina e piange e non si rimargina e non si consola.

E la vita per noi "comuni" prosegue... per loro prosegue!

Le ingenue carezze di un giovane in aiuto a persone sofferenti... ecco come si è ripagati,
ecco come si svolge la vita, la quotidianità, ecco come tutto prende il cammino...
quello sbagliato.

Ecco che fine fanno queste anime... finiscono su nomi di scuole, su vie di città, su premi nazionali
Ci si consola così??????????????

Io non riesco a vivere più in questo mondo.
Giorno dopo giorno ci sto sempre più stretta.

Questa è la dura e cruda e fredda realtà.
Una merda di realtà!

R.P.
[Chieti, 15.04.2011 - H23:11]

________________________________________
Tutte le opere sono protette da diritto d’autore.
E' vietata la riproduzione e la modifica, anche parziale,
delle opere pubblicate sul sito senza autorizzazione
del proprietario delle opere Romana Pincitore.
Per ulteriori informazioni, promana@ymail.com
-----------------------------------------------------
All the poems are protect by copyright.
Any reproduction and modification, also partial, of the

poems  published on the site is prohibited without
authorization of the owner of the poems Romana Pincitore.
For further information, promana@ymail.com
-----------------------------------------------------
© Copyright 2007 Romana Pincitore 

A Vittorio Arrigoni

Notte...
il mio cuore lacrima
il cielo sanguina
le labbra camminano
i piedi parlano

E tu?
Tu ora non ci sei più
mentre il mondo ride
ride della tua morte
dei tuoi perché
dei tuoi pensieri
delle tue verità
delle tue ferite

Notte Vittorio, Notte

Credo che la tua sofferenza
in quegli attimi
sia indescrivibile

Credo che solamente gli angeli
ora
sapranno la verità
la verità che tu conosci

Lottare fino all'ultimo
fino alla morte
La tua ragione di vita
il tuo credo

Un abbraccio Vittorio
Ora, da lì, cerca
cerca di proteggere più bambini che puoi.
Con la stima di chi vorrebbe partire...

"Restiamo Umani - Faranno il deserto e lo chiameranno Pace" (V.A.)
R.P.
[Chieti, 15 Aprile 2011]

________________________________________
Tutte le opere sono protette da diritto d’autore.
E' vietata la riproduzione e la modifica, anche parziale,
delle opere pubblicate sul sito senza autorizzazione
del proprietario delle opere Romana Pincitore.
Per ulteriori informazioni, promana@ymail.com
-----------------------------------------------------
All the poems are protect by copyright.
Any reproduction and modification, also partial, of the

poems  published on the site is prohibited without
authorization of the owner of the poems Romana Pincitore.
For further information, promana@ymail.com
-----------------------------------------------------
© Copyright 2007 Romana Pincitore 

Post più popolari

Qualcosina su di me!!!

La mia foto
Roma / Sevilla, RM, Italy
(Roma, 08.10.1977)- E’ laureata in Farmacia, presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza". Si affaccia al mondo della poesia sin da piccola, quando scopre i versi di G. Leopardi, G. Ungaretti, E. Montale.

A quindici anni inizia a esprimere i suoi stati d’animo, inquieti e romantici, componendo “Noi come voi”, "Il Silenzio”, "Spiagge", "Penna fra le dita", poesie acerbe e istintive, manifestazioni di quella continua e quotidiana ricerca di equilibrio e amore che tuttora permea le sue opere, nonché espressioni della difficoltà di crescere e di rapportarsi con familiari e amici, con l’amore e l’amicizia, la malinconia e la gioia.

Nel 1995 ha vinto il Premio per la Poesia indetto dalla casa editrice "Libro Italiano" di Messina.

Nell’Antologia “Diglielo al vento – Donna in poesia - Versi al femminile” ha inserito una sua opera “Arco” (Aprile 2011- Ass. Culturale Darmatan – Progetto Flanerí).
Seconda classificata ad un concorso di Poesia inedita organizzata dall'associazione "Insieme Nel Mondo" - Savona (3 sett 2011).

Contattatemi